Detrazione affitto abitazione principale 2019

Comment

Altri articoli
Pubblicità

Detrazione affitto abitazione principale 2019

I soggetti titolari di contratti di locazione possono godere della detrazione affitto abitazione principale nche nel corso del 2019, a patto che il bene immobiliare affittato funga da abitazione principale. Il computo di tale detrazione si determina in misura forfetaria, tenendo conto del reddito complessivo del contribuente, nello specifico la detrazione riguarda i seguenti tpi di contratti di locazione: quelli a canone libero; i contratti abitativi a canone convenzionale; quelli che vengono sottoscritti da giovani di età compresa tra i 20 ed i 30 anni; nel caso di alloggi sociali; quelli stipulati dai lavoratori dipendenti in caso di trasferimenti per motivi di lavoro. La detrazione locazione abitazione principale per il 2019 consiste nella possibilità di sottrarre le spese sostenute per l’affitto di una casa destinata ad abitazione principale, in caso di spese sostenute nel corso del 2018; per quanto riguarda l’importo da poter detrarre la cifra di denaro varia in base a due principali condizioni: a seconda del tipo di contratto di locazione stipulato tra inquilino e proprietario; se si applica il regime della cedolare secca o la tassazione ordinaria. Per ulteriori informazioni si rimanda alla lettura di https://www.idealista.it/news/finanza/fisco/2018/05/08/126022-730-detrazione-affitto-abitazione-principale.

Pubblicità

In caso di non possesso della residenza anagrafica

Detrazione affitto abitazione principale

Detrazione affitto abitazione principale

Anche i contribuenti che non hanno la residenza possono detrarre dalla dichiarazione dei redditi le spese relative all’affitto immobiliare. Più precisamente, nel caso della detrazione affitto in riferimento all’abitazione principale senza residenza, il soggetto può scontare le spese per i canoni di locazione anche se non è in possesso del requisito residenziale in riferimento alla casa adibita ad abitazione principale. A sostegno di questa condizione vi è l’articolo 16 del Tuir, il Testo unico delle imposte sui redditi, il quale ribadisce che la detrazione può essere richiesta dai soggetti titolari di contratti di locazione di unità immobiliari impiegate come propria abitazione principale, mentre non è necessaria la residenza anagrafica.

Pubblicità




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *