Immobili retail: situazione italiana

Comment

Altri articoli
Pubblicità

Immobili retail: situazione italiana

Nel corso degli ultimi anni si è registrato un leggero aumento del volume di transazioni in immobili retail ovvero di quegli spazi commerciali fisici che si dedicano alle vendite al dettaglio che operano prevalentemente nel settore della distribuzione organizzata, riguardando soprattutto il comparto alimentare e quello tecnologico. La crisi economica ha portato il mercato immobiliare italiano a vivere un lungo periodo di stallo dal quale risollevarsi attraverso una nuova impostazione delle attività commerciali in Italia, a favore della grande distribuzione. Un certo interesse è sorto di recente nei confronti dell’acquisto di beni immobiliari soprattutto nel settore retail ed uffici, grazie principalmente agli investimenti da parte di compratori nazionali e stranieri. Si evidenzia dunque un trend di crescita di tipo finanziario dei fondi dedicati a questo mercato, che punta su un tipo di approccio conservativo delle vendite di prodotti specifici. Un nuovo orizzonte immobiliare di tipo commerciale si sta preparando a prendere piede anche nel nostro Paese dato vita al cosiddetto experience center, un termine che identifica il luogo dove il consumatore avrà modo di agire in un contesto integrato tra spazio fisico e spazio virtuale. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura di https://www.immobiliare.it/news/mercato-immobiliare-si-punta-su-uffici-e-retail-36001/.

Pubblicità

Il fenomeno commerciale delle high street: di cosa si tratta

Immobili retail

Immobili retail

Tra alti e bassi l’immobiliare retail, a causa della forte concorrenza dei venditori online, costituisce un tipo di spazio commerciale su cui si focalizza l’interesse dei nuovi investitori. Mentre il settore immobiliare retail di maggiore traino è quello delle high street, ossia delle strade principali delle metropoli che ospitano i principali negozi commerciali che prevedono dei canoni di affitto decisamente alti. Anche le high street stanno risentendo di un declino dovuto al calo delle vendite con relativa chiusura dei negozi, questa conseguenza negativa si deve alla sempre più accesa concorrenza dei negozi online che rendono più agevole l’esperienza dello shopping da casa.

Pubblicità




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *