Locazione commerciale transitoria caratteristiche

Comment

Contratto di locazione commerciale
Pubblicità

Locazione commerciale transitoria caratteristiche

Si definisce locazione commerciale transitoria quella tipologia contrattuale che viene sottoscritta tra conduttore e proprietario e che ha per oggetto l’esercizio di un’impresa commerciale, un’attività che per essere definita tale deve rispettare dei requisiti fondamentali per cui deve trattarsi di un’attività economica
che viene svolta professionalmente, inoltre si tratta di esercizi commerciali che sottendono ad un’organizzazione precisa. Quando si è alle prese con un contratto commerciale temporaneo è necessario far riferimento nel testo del contratto al fatto che l’attività esercitata dal conduttore ha carattere transitorio, in tal caso la durata del contratto di locazione può per legge avere una durata inferiore a quella minima prevista dalla legge; la durata minima è di 6 anni, a patto che l’immobile ospiti un’attività di tipo industriale, commerciale, artigianale, oppure se l’immobile è adibito all’esercizio abituale e professionale di qualsiasi attività di lavoro autonomo e nel caso in cui il bene viene usato per lo svolgimento di attività di interesse turistico, ricreativo, assistenziale, culturale, scolastico, ma anche se l’immobile viene destinato a sede di partiti e sindacati.

Pubblicità

In caso di inadempienza

locazione commerciale transitoria

locazione commerciale transitoria

Nel contratto di locazione commerciale transitoria deve essere rispettata la durata pattuita, nel pieno rispetto dunque delle esigenze del conduttore a patto che siano realmente di natura transitoria e che vengano specificate al momento della stipulazione del contratto di locazione. Nel pieno rispetto della temporaneità il conduttore deve rilasciare l’immobile in affitto alla scadenza pattuita, nel caso in cui invece i locali non vengono rilasciati, il conduttore deve corrispondere la somma inizialmente pattuita ed eventualmente assoggettata ad aggiornamento, nel caso di mancato accordo tra le parti il locatore può richiedere un risarcimento nel caso in cui la durata transitoria è stata legittimamente pattuita dalle parti coinvolte, in questo caso il conduttore deve provvedere al pagamento delle penali per l’illecita occupazione dopo la scadenza stabilita per tener fede alle esigenze transitorie del conduttore.

Pubblicità




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *