Nuove linee guida contratti di locazione 2018

Comment

Contratto di locazione transitorio
Pubblicità

Nuove linee guida contratti di locazione 2018

In base al recente decreto ministeriale che attua la convenzione nazionale stipulata tra le sigle della proprietà edilizia ed i sindacati degli inquilini sono state impostate delle nuove linee guida che devono essere seguite nella fase di stipulazione dei contratti di locazione 2018. Diversi punti sono stati sottoposti ad esame dalle nuove regole dei contratti di affitto, in particolare i proprietari e gli inquilini facendo riferimento agli accordi locali può rendere più agevole il rapporto, altri aspetti riguardano gli sconti fiscali per i locatori ed i canoni di affitto. Le regole sugli affitti in vigore a partire dal  2018 riguardano principalmente i seguenti temi: il canone concordato; i contratti di locazione transitori;  gli affitti immobiliari che si rivolgono agli studenti universitari; le agevolazioni fiscali 2018 per richiedere l’adeguamento del canone di affitto in caso di variazione di tassazione che determina un aumento dei costi d locazione. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di https://www.guidafisco.it/contratto-locazione-nuove-regole-affitti-canone-modelli-agevolazioni-1880.

Pubblicità

I contratti di natura transitoria

nuove linee guida contratti di locazione 2018

nuove linee guida contratti di locazione 2018

Le nuove linee guida contratti di locazione approvate dalle associazioni ed i sindacati che orbitano nel settore immobiliare sono attuabili a partire dai nuovi contratti stipulati nel 2018, va precisato che fino a quando restano in vigore i vecchi contratti di locazione ad essi non dovranno essere apportate modifiche oppure eventuali integrazioni in quanto non è obbligatorio applicare le novità. Per quanto riguarda il tema dei contratti di locazione di natura transitoria le novità tengono conto della situazione contingente della società, come ad esempio l’aumento della precarietà del lavoro, che ha ricadute anche su questa titologia di locazione. Si ha la possibilità di stipulare contratti transitori di durata fino a 18 mesi a patto di motivare la transitorietà di questo tipo di affitto, i motivi che ricadono in questa tipologia contrattuale riguardano: la mobilità lavorativa; lo studio; le esperienze di apprendistato; i corsi di formazione professionale, aggiornamento e ricerca di soluzioni occupazionali.

Pubblicità




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *