Risoluzione anticipata contratto di locazione commerciale, cosa fare?

Risoluzione anticipata contratto di locazione commerciale

Per risoluzione anticipata contratto di locazione commerciale intendiamo la fine del rapporto di affitto fuori dai termini stabiliti dalla normativa vigente, la quale stabilisce durata 6+6 per le attività commerciali, industriali, artigianali e professionali, 9+9 per contratto di locazione commerciale di tipo alberghiero. Entrambi i soggetti del contratto di locazione commerciale possono richiedere disdetta anticipata, seguendo però le condizioni dettate dalla legge. Per entrambe le parti è obbligo il preavviso della risoluzione del contratto di locazione commerciale, questo deve essere inviato tramite lettera di raccomandata sei mesi prima della prevista data di rilascio. Il locatore deve inserire nella lettera di preavviso i gravi motivi che portano alla disdetta anticipata e questi devono essere in linea con l’articolo 27 della disciplina locazioni, detta dell’Equo canone. Se la disdetta invece non ha motivi in linea con il suddetto articolo e non ci sono gravi motivi, si stabilisce una disdetta anticipata o una rinuncia al rinnovo con versamento dell’ indennità per la perdita di avviamento commerciale, che viene inserita anche nelle clausole della stipula del contratto, vedere fac simile contratto di locazione commerciale.

Esempi di comunicazione e altri provvedimenti

risoluzione anticipata contratto di locazione commerciale

Risoluzione anticipata contratto di locazione commerciale

Esistono diversi esempi di lettere di risoluzione anticipata contratto di locazione commerciale. Si specifica nell’oggetto il motivo del preavviso e della lettera, ad esempio si scrive “disdetta anticipata per gravi motivi”, “risoluzione anticipata con indennità perdita di avviamento”. Si comunica l’intenzione di recesso dal contratto di cui si riporta la data di stipula, il canone stabilito, l’indirizzo e i dati catastali. Quando la disdetta della locazione avviene per gravi motivi, il locatore inserisce la dicitura “i gravi motivi che portano alla disdetta anticipata sono: ….”, altrimenti, si inserisce la dicitura “per tale disdetta le corrispondo compre visto dalle normative vigenti, indennità per perdita di avviamento commerciale pari a …”. Se tale risoluzione anticipata è accettata da entrambe le parti, al momento del rilascio dell’appartamento si stabilisce la divisione delle spese fiscali di risoluzione, un versamento di 67 euro per spese di registro effettuato tramite modello F23. Questo adempimento comunica all’agenzia delle Entrate la fine della locazione e quindi l’interruzione della riscossione delle tasse dei successivi anni. Se questi sono stati già anticipati nel pagamento di unica soluzione per tutto il periodo di locazione, il locatore deve fare esplicita richiesta di rimborso. La comunicazione presso l’Agenzia delle Entrate dell’interrotto rapporto locativo deve avvenire entro trenta giorni, con versamento del modulo, pena il pagamento di sanzioni.

Lascia il tuo commento

*