Risoluzione anticipata contratto di locazione destinazione d’uso commerciale

Comment

Contratto di locazione commerciale
Pubblicità

Risoluzione anticipata contratto di locazione destinazione d’uso commerciale

Quando le parti stipulano un contratto di affitto, il locatario ed il conduttore stabiliscono di comune accordo la durata dello stesso ma durante il rapporto contrattuale possono accadere  delle circostanze impreviste che possono portare alla risoluzione anticipata contratto di locazione. Da quanto previsto dalle disposizioni di legge, il recesso anticipato può essere richiesto da parte del conduttore nel caso di affitto delle seguenti tipologie di contratto: locazioni di tipo abitativo, locazioni di tipo commerciale, locazioni di natura transitoria. Per quanto riguarda i contratti che riguardano degli immobili dove si svolgono attività di natura commerciale, come ad esempio negozi, botteghe di artigiani, studi di liberi professionisti, la durata del contratto anche se stabilita per la durata di 6 anni, con la possibilità di rinnovo per un ulteriore periodo di 6 anni, può rientrare nei casi della risoluzione anticipata. Anche in questo caso disdetta deve avvenire nel pieno rispetto della legge, per cui il soggetto che prende la decisione di recedere del contratto deve seguire le tempistiche e le modalità previste; se è il locatore a voler disdire anticipatamente prima della naturale scadenza contrattuale va motivata la decisione adducendo le cause della risoluzione che devono quindi essere comprovate. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di Subentro per cessione contratto di locazione commerciale: da quali leggi è tutelato.

Pubblicità

In base alla legge 392 / 1978 anche il locatore può recedere

risoluzione anticipata contratto di locazione

risoluzione anticipata contratto di locazione

È possibile avviare disdetta del contratto di locazione commerciale rispettando la base normativa che regolamenta questa eventualità, facendo riferimento nello specifico alla legge 392 / 1978, in base alla quale il recesso del contratto di locazione commerciale può essere richiesta anche dal locatore ossia da colui che concede in affitto il locale, inoltre ha facoltà di opporsi al rinnovo se sussistono delle ragioni concrete da considerare motivi gravi incontrovertibili, come definiti dalla stessa normativa. Maggiori notizie si trovano su Modello recesso contratto di locazione commerciale: come avviare la comunicazione.

Pubblicità




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *